Salta ai contenuti
Salta al menù

Ente per la Gestione del
Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Sede: 23874 MONTEVECCHIA (LC) - Loc. Butto, 1 - Tel. 039.9930384 - Fax. 039.9930619
C.F. 94003030130 - Web: www.parcocurone.it - E-Mail: info@parcocurone.it

Inizio contenuti

Primula comune, Primaverina

Foto di Primula comune, Primaverina
Da sempre la Primula preannuncia la primavera.

Specie: Primula vulgaris Huds. subsp. vulgaris
Nome volgare: Primula comune, Primaverina
Divisione: SPERMATOFITE
Sottodiv.: Angiosperme
Famiglia:PRIMULACEAE
Habitat: boschi, prati
Fioritura: da Febbraio a Aprile
Forma: Emicriptofita rosulata
Durata/Portamento: perenne
Colore del fiore: giallo
Origine: autoctona
Protezione: Protezione rigorosa

Graziosa pianta erbacea che quasi tutti conoscono, attesa e gradita perchè annuncia la primavera imminente. E' alta 8-15 cm ed è provvista di un breve rizoma obliquo con grosse radici secondarie. E' comune in tutto il Parco, cresce nei prati e ai margini dei boschi, nei luoghi umidi e ombreggiati. Sui pendii erbosi più esposti, la si può trovare anche in gennaio.

I peduncoli fiorali sono inseriti direttamente al centro della rosetta fogliare, pertanto la pianta è priva di veri e propri fusti.

Le foglie sono tutte basali con lamina oblanceolato-spatolata, irregolarmente dentellata, con apice arrotondato. Sono pelose nella pagina inferiore e con aspetto verrucoso dovuto alle numerose nervature laterali, disposte a reticolo, che si diramano dalla grossa nervatura centrale. Alla fioritura sono lunghe 5-9 cm, dopo si allungano più del doppio.

I fiori (2-3 cm di diametro) sono imbutiformi, ciascuno portato alla sommità di un lungo peduncolo nascente dalla radice; hanno la corolla giallo-pallida a 5 lobi cuoriformi con una macchia arancione alla base. Il calice è tuboloso, peloso, lungo 1 cm, provvisto di lunghi denti aguzzi.

I frutti sono capsule ovoidali, deiscenti.

Particolarità:

  • Il nome del genere Primula deriva dal latino primus=primo, il primo fiore della primavera ed è pertanto l’emblema della prima giovinezza. E’ anche augurio di Buona Fortuna.
    Il nome della specie vulgaris viene dal latino "vúlgus" = comune, diffuso, frequente.
  • Nella Primula si osserva il fenomeno dell’"eterostilia" (cioè diversa lunghezza dello stilo): questo significa che alcuni individui hanno stami allungati e stilo breve nascosto nel tubo corollino, altri individui hanno invece stilo allungato e stami inseriti nel tubo corollino. Questa strategia evolutiva ha lo scopo di favorire l'impollinazione incrociata (tra individui di piante diverse della stessa specie) ed evitare così l’autoimpollinazione. Dai fiori con stami sporgenti, gli insetti pronubi prelevano il polline che depositeranno poi sui fiori con stilo sporgente. Dato che il foro di accesso è molto ristretto, quest’ultimo è reso comunque visibile dalla presenza di piccole macchie arancioni che lo circondano e che spiccano costituendo un segnale visibile per gli insetti, chiamato "guida al nettare".
  • E’ apprezzata per le sue proprietà medicinali: l’infuso di radici, foglie e fiori cura vertigini, palpitazioni, emicranie. Il cosiddetto "vino di primula", che si ottiene mettendo i fiori in una bottiglia e coprendoli di vino bianco, favorisce la buona circolazione. I fiori essicati forniscono un tè aromatico ma privo di azione eccitante.
    Le giovani foglie, recise alla base (attenzione a non eliminare la parte centrale per non ferire la pianta), si possono consumare crude in insalata insieme ai boccioli, condite con olio, sale e parmigiano. Sono ottime anche lessate come gli spinaci oppure aggiunte a minestroni, zuppe e torte salate.
    Attenzione: le indicazioni farmaceutiche hanno solo scopo informativo; qualunque applicazione e assunzione deve essere prescritta e seguita dal medico.

Ultimo aggiornamento:
10/5/2016
Opzioni

Elenca altre specie della stessa famiglia:
Elenca altre specie che fioriscono tra Febbraio e Aprile:
Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone
Loc. Butto, 1 - 23874 Montevecchia (LC) - Tel. 039.9930384, Fax 039.9930619
Contatti