Salta ai contenuti
Salta al menù

Ente per la Gestione del
Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Sede: 23874 MONTEVECCHIA (LC) - Loc. Butto, 1 - Tel. 039.9930384 - Fax. 039.9930619
C.F. 94003030130 - Web: www.parcocurone.it - E-Mail: info@parcocurone.it

Inizio contenuti

Acero argentato

Foto di Acero argentato
Particolare delle foglie palmate divise in 5 lobi acuti e dentati con incisioni profonde.

Specie: Acer saccharinum L. subsp. saccharinum
Nome volgare: Acero argentato
Divisione: SPERMATOFITE
Sottodiv.: Angiosperme
Famiglia:SAPINDACEAE (ACERACEAE)
Habitat: incolti, boscaglie
Fioritura: da Febbraio a Marzo
Forma: Fanerofita arborea
Durata/Portamento: albero
(perenne)
Colore del fiore: verde, rosso
Origine: esotica
Protezione: Nessuna

L'Acero argentato è un albero a foglie caduche che può raggiungere l'altezza di 30 m ed è originario degli Stati Uniti e del Canada dove costituisce una delle specie arboricole più diffuse. Fu introdotto in Europa nel XVIII secolo come pianta ornamentale e presto il suo utilizzo si è diffuso in parchi e giardini grazie anche al suo rapido accrescimento ed alla sua adattabilità. Il tronco è diritto, con rami allargati verso l'esterno e ramuli pendenti. La corteccia, liscia e grigiastra, con l'età si fessura verticalmente evidenziando striature a bande marroni. Nel Parco è diffuso nei giardini privati ma lo si può sporadicamente trovare in boscaglie abbandonate o in incolti dove un tempo era stato piantumato.

Le foglie sono lungamente picciolate ed hanno la lamina palmata divisa in 5 lobi acuti e dentati con incisioni profonde. La bellezza di questa pianta è data proprio dalle foglie che al soffiare del vento mostrano il colore argenteo e lucente della pagina inferiore, creando un piacevole contrasto di tonalità.

I fiori sono piccolissimi, riuniti in glomeruli rossi appressati ai rami e spuntano prima delle foglie. Sono generalmente unisessuali su individui diversi (dioici) ma possono essere anche bisessuali (ermafroditi).

I frutti sono 2 samare (disamare) poco divergenti, spesso asimmetriche (una piccola e l'altrà più grande), lungamente peduncolate.

Particolarità:

  • Il nome del genere Acer è il nome latino assegnato alla pianta da Plinio e Ovidio. Deriva probabilmente da "acer-acris" = a punta, per la forma appuntita delle foglie e l'utilizzo del suo legno per fabbricare lance.
    Il nome della specie saccharinum deriva dal latino "saccharon" = zucchero, perchè nei luoghi d'origine questo Acero viene utilizzato per produrre sciroppo e zucchero.
  • La foglia dell'Acero argentato è il simbolo centrale della bandiera canadese alzata ufficialmente il 15 febbraio 1965.
  • Il genere Acer appartenente alla famiglia Aceraceae è stato incluso nella famiglia Sapindaceae (classificazione APW).

Ultimo aggiornamento:
25/8/2018
Opzioni

Elenca altre specie della famiglia SAPINDACEAE:
Elenca altre specie che fioriscono tra Febbraio e Marzo:
Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone
Loc. Butto, 1 - 23874 Montevecchia (LC) - Tel. 039.9930384, Fax 039.9930619
Contatti