Salta ai contenuti
Salta al menù

Ente per la Gestione del
Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Sede: 23874 MONTEVECCHIA (LC) - Loc. Butto, 1 - Tel. 039.9930384 - Fax. 039.9930619
C.F. 94003030130 - Web: www.parcocurone.it - E-Mail: info@parcocurone.it

pinSei in

Opzioni

Stampa Stampa

Inizio contenuti

Parco di Montevecchia e Val Curone

Il Parco Ŕ stato istituito dalla Legge Regionale n░ 77 del 30/11/1983. Ricopre una superficie di circa 2300 ettari ed il suo territorio interessa, in tutto od in parte, dieci Comuni (Cernusco Lombardone, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Olgiate Molgora, Osnago, Perego, Rovagnate, Sirtori, Vigan˛) Il Parco non Ŕ una riserva integrale, ma un'area molto diversificata in cui sono presenti, oltre a zone di rilevante interesse ambientale, anche centri urbani, insediamenti produttivi, aree destinate all'agricoltura accanto a monumenti di grande valore culturale. La complessitÓ del territorio protetto appare soprattutto in relazione alla crescente monotonia ed alterazione delle aree circostanti. Il Parco coincide inoltre con l'estremo lembo verde, o comunque ricco di elementi naturali,della Brianza sud-orientale, compenetrandosi con la pianura agricola ed industriale, ai bordi delle ultime propaggini della conurbazione metropolitana milanese.L'azione gestionale e di tutela nel Parco Ŕ rappresentato dal Piano Territoriale di Coordinamento, approvato con legge della Regione Lombardia nel 1995. Come Riserva Naturale parziale di interesse forestale e paesistico abbiamo la Valle di Santa Croce e l'Alta Valle del Curone.
La gestione del Parco di Montevecchia e del Curone Ŕ affidata ad un Consorzio di cui fanno parte i Comuni territorialmente interessati (da CERESA M., 1997).
Riguardo le sorgenti abbiamo il Monitoraggio Sorgenti Parco Monte Barro (GEOLAND, 1994) e Progetto Life Natura (IDROGEA s.n.c. 2002). Riguardo la parte storica dell'"Aquaeductus Meratensis" vedi MOTTA, 1976.

Stazioni