Salta ai contenuti
Salta al menù

Ente per la Gestione del
Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Sede: 23874 MONTEVECCHIA (LC) - Loc. Butto, 1 - Tel. 039.9930384 - Fax. 039.9930619
C.F. 94003030130 - Web: www.parcocurone.it - E-Mail: info@parcocurone.it

Opzioni

Stampa Stampa

Inizio contenuti

Rete Natura

L'Unione Europea, con la Direttiva Uccelli e con la Direttiva Habitat, ha individuato un elenco di habitat e di specie animali e vegetali considerate di interesse comunitario, la cui salvaguardia è cioè essenziale per la conservazione della ricchezza biologica ed ecosistemica del nostro continente.

Fra questi habitat e specie alcuni vengono considerati di interesse prioritario, poiché la loro conservazione è particolarmente minacciata.

L'Unione Europea intende quindi costituire una rete di aree attraverso tutto il continente per assicurare la salvaguardia del suo patrimonio ambientale (Rete Natura 2000).

Le aree che contengono habitat e specie di interesse comunitario entrerebbero a far parte di questa rete, quali Siti di Interesse Comunitario.

Nel Parco di Montevecchia e Valle del Curone sono presenti numerose specie, animali e vegetali, ed habitat di interesse comunitario. Tre habitat sono inoltre di interesse prioritario (le sorgenti petrificanti, i cosiddetti prati magri, i boschi umidi).

Per una vasta parte del Parco regionale è quindi stato proposto nel 1995 il riconoscimento di Sito di Interesse Comunitario. La procedura di valutazione e riconoscimento da parte della Commissione Europea è tuttora in corso, rallentata dal progressivo all'argamento dell'Unione e quindi dalla necessità di rivedere ed integrare gli elenchi delle entità da tutelare.

Poiché il Sito proposto è interno ad un'area protetta già istituita, che già dovrebbe assicurare attenzione e tutela per i valori oggetto di interesse comunitario, è improbabile che il riconoscimento da parte dell'Unione Europea possa portare ad ulteriori vincoli normativi.

Comporterà invece la necessità di valutare l'incidenza che le trasformazioni di maggior rilevanza possono avere sulle entità (specie o habitat) che hanno condotto al riconoscimento comunitaro, al fine di evitare qualsiasi impatto negativo.

In attesa della decizione della Commissione Europea, lo Stato ha quindi provveduto ad una "presa d'atto" dei Siti proposti, a cui si deve applicare la valutazione d'incidenza.

Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone
Loc. Butto, 1 - 23874 Montevecchia (LC) - Tel. 039.9930384, Fax 039.9930619
Contatti